su
giù

Brava Italia, continua così

iatlien

corona 01 04 8

Aggiornato al 3 aprile 2020, ore 18.00. Variazioni rispetto al giorno precedente.
ATTUALMENTE
POSITIVI

85.388
+2.339

MORTI

14.681
+766

DIMESSI/
GUARITI

19.758
+1.480

CASI TOTALI
DA INIZIO EPIDEMIA

119.827
+4.585

 

tavola



Cosa dicono oggi i numeri


Cosa dicono oggi i numeri
Prosegue lentamente il calo della curva epidemica nazionale di incremento dei casi totali giorno su giorno: oggi, 3 aprile, +3,9 contro il +4,2% di ieri. I contagiati sono 119.827 con 85.388 infezioni in corso, 19.758 guarigioni e 14.681 deceduti. I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 4.068 (4.053 ieri). In Lombardia, che da sola rappresenta il 40% del totale nazionale, la crescita è del +3,1% contro il +2,8% del 2 aprile. Si conferma comunque l’appiattimento della curva epidemica, ormai vicina al suo momento di picco. I contagi totali in Lombardia (47.520) hanno registrato un balzo di 1.455 unità (1.292 ieri). Da monitorare con attenzione la situazione al Sud, l’area con la crescita percentuale più sostenuta a livello nazionale, dove sono state segnalate numerose violazioni alle regole sul divieto di uscita da casa se non per ragioni eccezionali.

 

corona 02 04 1

 corona 01 04 4

 corona 03 04 2

corona 03 04 3

 

corona 02 04 2

corona 02 04 3

 

Viminale: sì alla spesa in altro comune purché il negozio sia il più vicino alla propria casa

 

 

Corona modulo autodichiarazione Download

 

download

 

 

 

03/04/2020

corona 03 04 4

 

corona 03 04 1

IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE Ordinanza n. 19 del 3 aprile 2020

02/04/2020

SOLIDARIETÀ E ALTRUISMO
Ieri abbiamo ricevuto in omaggio due forniture di mascherine, da parte del Rotary Club Altavallesina Grottefrasassi, nella persona del Presidente Rinaldo Cataluffi è da parte della famiglia Ceccolini di Coldapi.
Il Comune di Arcevia ha un profondo legame con il Rotary Club in quanto partner nell’organizzazione del Premio Mannucci e di altre iniziative promosse, per esempio “il camper sanitario” del 5 ottobre 2019.
Vittorio Ceccolini accompagna la fornitura con una lettera dove scrive: “con vero piacere vi doniamo queste mascherine. Le radici della mia famiglia sono Arceviesi pertanto ho nel cuore di onorare il vostro Comune con questo piccolo contributo”.
Ringrazio, a nome mio personale, di tutta l’Amministrazione Comunale e della cittadinanza, gli amici Rinaldo e Vittorio per il profondo senso di altruismo e generosità manifestata nei nostri confronti.
Le mascherine saranno destinate al gruppo di volontari della Protezione Civile comunale che da giorni si adoperano per aiutare la popolazione Arceviese.
Dario Perticaroli

 

Da oggi potete seguire la pagina Facebook dell'Unione dei Comuni Le Terre della Marca Senone dove troverete informazioni e news riguardanti l'ambito dei servizi sociali e servizi pubblici essenziali presenti nei seguenti Comuni aderenti: Arcevia - Barbara - Ostra - Ostra Vetere - Senigallia - Trecastelli - Serra De Conti

 

resta a casa

 

Domanda BUONI SPESA per l'acquisto di generi alimentari e di prima necessità.

Dal 2 aprile 2020, i soggetti colpiti dalla situazione economica determinatasi per effetto dell’emergenza COVID‐19, possono presentare richiesta per beneficiare di buoni spesa per l’acquisto di generi alimentari e di prodotti di prima necessità da utilizzarsi esclusivamente in uno degli esercizi commerciali del territorio di residenza di cui all’elenco pubblicato sul sito del Comune. I buoni saranno distribuiti secondo le modalità definite nel Bando e sino ad esaurimento dei fondi assegnati.

Al seguente link troverete:
-avviso pubblico beneficiari
-modulo domanda beneficiari
-modulo domanda beneficiari on-line

La Terre della Marca Senone

Presidente2

 

01/04/2020

corona 01 04 76

corona 01 04 2

corona 01 04 1

ATTIVITÀ MOTORIA E PASSEGGIATE CON I FIGLI: LE PRECISAZIONI DEL VIMINALE

31/03/2020

gores 3103 3

Oggi, 31 marzo 2020, anche il Comune di Arcevia ha partecipato al minuto di silenzio per rendere omaggio a tutte le vittime Covid, alle famiglie colpite e a tutti gli operatori socio-sanitari che lavorano in prima linea per fronteggiare tale emergenza. Su proposta dell'ANCI, le bandiere italiane di tutti gli edifici pubblici sono state posizionate a mezz'asta. Il Sindaco Dario Perticaroli con indosso la fascia tricolore insieme agli assessori, ai volontari della Protezione Civile Arcevia e alla Polizia municipale hanno rivolto il loro minuto di silenzio davanti al Municipio a nome di tutto il Consiglio Comunale, maggioranza e minoranza, e dell'intera popolazione.

 

 gores 3103

 

gores 3103 2

30/03/2020

gores 3005

Covid-19: medici di medicina generale e pediatri di libera scelta potranno prescrivere l’ossigeno liquido ai malati con un alto consumo del gas (superiore ai 18 mila litri al mese).

La diffusione della pandemia da Coronavirus ha determinato un incremento nell’utilizzo dell’ossigeno terapeutico sul territorio, in modo particolare di bombole di ossigeno gassoso. Per questo, grazie alla collaborazione dei medici di medicina generale, dei pediatri di libera scelta e delle farmacie, si è provveduto a dare una pronta risposta, garantita a tutti i malati, Covid e Non Covid.

regione marche

 

regione marche

 

corona 28 5

 

MUTUI PRIMA CASA

È stato pubblicato in Gazzetta ufficiale il decreto attuativo del Ministero dell'Economia con le regole di accesso al Fondo di solidarietà mutui prima casa che consente la sospensione delle rate fino a 18 mesi, possibilità estesa dal decreto Cura Italia anche per gli autonomi che autocertifichino di aver registrato, nel trimestre successivo al 21 febbraio e precedente la domanda, un calo del proprio fatturato medio giornaliero superiore al 33% del fatturato medio giornaliero dell'ultimo trimestre 2019, in conseguenza della chiusura o della restrizione della propria attività.

Non sarà necessario presentare l'Isee per fare richiesta. Potrà ottenere la moratoria chi ha subito una sospensione dal lavoro per almeno 30 giorni lavorativi consecutivi o una riduzione dell'orario di lavoro per un periodo di almeno 30 giorni lavorativi consecutivi, corrispondente a una riduzione almeno pari al 20% dell'orario complessivo.

Lo stop delle rate potrà durare: fino a 6 mesi, se la sospensione o la riduzione orario del lavoro ha una durata compresa tra 30 giorni e 150 giorni lavorativi consecutivi; 12 mesi, se la sospensione o la riduzione dell'orario di lavoro ha una durata compresa tra 151 e 302 giorni lavorativi consecutivi; 18 mesi, se la sospensione o la riduzione dell'orario di lavoro ha una durata superiore di 303 giorni lavorativi consecutivi.

 

Il Gores ha comunicato i risultati degli ultimi esami di laboratorio sui tamponi. I positivi sono 126 su 548 analizzati. 

29/03/2020

Aggiornato dal Ministero Trasporti l'elenco delle proroghe alla scadenza dei documenti

corona 28 5

28/03/2020

La Regione Marche ha emanato nuove disposizioni per uniformare la composizione e le modalità operative delle Unità speciali di continuità assistenziale che effettuano  i controlli domiciliari dei malati o sospetti contagiati di Covid-19.

Con le nuove modalità operative, ora uniformi su tutto il territorio regionale, sarà garantita una maggiore capillarità e tempestività degli interventi.

 

Per maggiori informazioni consultate il sito di Regione Marche

 

corona 28 1

corona 28 2

27/03/2020

regione marche

regione marche

corona 27 5

 corona 27 6

 

DONAZIONI A FAVORE DEL SERVIZIO DI PROTEZIONE CIVILE DEL COMUNE DI ARCEVIA

 

In relazione alla emergenza epidemiologica in corso, si comunica per quanti fossero interessati che eventuali donazioni di denaro a favore del Servizio comunale di Protezione civile possono essere effettuate utilizzando il conto di tesoreria comunale Banca di Credito Cooperativo di Ostra Vetere - Filiale di Arcevia - Loc. Conce: IBAN IT 48J0870537230000000097509, codice bic: ICRAITRRJL0. La causale deve essere la seguente: “ Emergenza COVID-19 – erogazione liberale a favore servizio Protezione civile Comune di Arcevia”

L’amministrazione comunale pubblicherà entro il corrente anno una analitica rendicontazione delle spese effettuate con le somme pervenute e finalizzate esclusivamente ai servizi di protezione civile nel territorio comunale.

26/03/2020

Comunico la triste notizia della scomparsa del nostro concittadino Antonio Lenci colpito da alcuni giorni da Covid19.
Esprimo a nome personale, di tutta l’Amministrazione e di tutti i cittadini le più sentite condoglianze ai carissimi Meri ed Eros e tutti i familiari.
Dario Perticaroli

 

Prorogata al 31 luglio la validità dei certificati di esenzione ticket Prorogata al 31 luglio la validità dei certificati di esenzione ticket per reddito rilasciati a seguito di autocertificazione e delle esenzioni per patologia in scadenza il 31 marzo

. Nuove autocertificazioni trasmissibili via mail alle Aree vaste 

regione marche

 

Regione Marche Presidente

Il Gores ha comunicato che nelle ultime 24 ore i tamponi positivi rilevati sono stati 180 su un totale di 727 processati.

Il laboratorio di Ascoli Piceno ha esaminato ieri 210 campioni, quintuplicando, nel giro di due giorni, la capacità tecnica iniziale, a servizio dell'intera regione, grazie all'attivazione della seconda macchina, che si è aggiunta alla strumentazione iniziale. Nella giornata di oggi sono attesi ad Ascoli ulteriori kit, per un totale di 800 esami.

Link

sportello unico attivita

 

 regione marche

 

25/03/2020

COMUNICAZIONE DEL SINDACO
Si rende noto alla cittadinanza che da alcuni giorni non sono emersi ulteriori casi di positività al Covid19 nel nostro territorio comunale, il cui numero rimane fermo complessivamente a 4 casi oltre a 7 persone in quarantena preventiva.
Si rinnova l’invito alla scrupolosa osservanza delle prescrizioni già fornite a livello ufficiale da tutte le Istituzioni e ampiamente diffuse da questa Amministrazione nei giorni scorsi.
Colgo l’occasione per ringraziare il Vicesindaco, gli Assessori, tutti i dipendenti comunali e in particolare il Gruppo di Volontari della Protezione Civile comunale; quest’ultimo si adopera egregiamente per portare supporto alla popolazione effettuando su richiesta le commissioni necessarie.
Un sentito ringraziamento anche a tutti i cittadini e/o associazioni che in forma anonima si prestano ad aiutare conoscenti e vicini a superare questo difficile momento.
Infine ringrazio i commercianti, gli artigiani, gli uffici postali e bancari che continuano la loro attività in questo momento delicato al fine di creare il minor disagio possibile alla nostra comunità per il reperimento dei servizi e dei beni primari.
Cordialmente Dario Perticaroli

25/03/2020

Coronavirus Marche e agricoltura: tutte le proroghe autorizzate dalla Regione Marche e le richieste di anticipi inviate al ministro Bellanova
Un ampio e articolato pacchetto di disposizioni e di richieste al Governo per affrontare l’emergenza Coronavirus che sta penalizzando tutti i settori produttivi, in particolare quello agricolo. È quanto hanno predisposto e inviato a Roma le Marche, con l’obiettivo di sostenere il comparto regionale in questa fase critica per l’economia locale e nazionale. “La Regione ha già autorizzato la proroga delle scadenze dei bandi Psr - Programma di sviluppo rurale - in calendario in questo periodo, per assicurare agli agricoltori tutto il sostegno necessario. Al ministro Bellanova abbiamo sollecitato un innalzamento degli anticipi da erogare, per consentire, agli operatori agricoli, di disporre delle risorse necessarie in questo frangente, dove la liquidità delle imprese diventa fattore essenziale per non soccombere”. Lo afferma la vicepresidente Anna Casini, assessore all’Agricoltura, che ha dato indicazioni agli uffici, in tal senso, recependo le richieste venute alla Regione e discusse ai tavoli tecnici. Le proroghe delle scadenze dei bandi e degli adempimenti, anche del Psr, riguardano gli indennizzi per ridotta produzione di miele nella campagna apistica 2019 (15 maggio 2020) la ristrutturazione e la riconversione dei vigneti (al 21 aprile), la validità dei certificati di abilitazione e utilizzo dei fitofarmaci (15 giugno), le filiere agroalimentari del cratere sismico (30 aprile), la rendicontazione delle attività formative agroalimentare e forestale (22 giugno), la filiera dell’energia da biomasse forestali (5 maggio), gli investimenti negli ecosistemi forestali (11 giugno), i piani di gestione forestale (20 luglio), gli interventi a favore delle popolazioni colpite dal sisma (28 maggio), Accordi Agroambientali d’Area per la prevenzione del rischio idrogeologico (16 ottobre 2020). La Regione ha anche consentito un acconto del 50 per cento del gasolio agevolato (rispetto a quello consumato nell’anno precedente). Al ministro dell’Agricoltura Teresa Bellanova, le Marche hanno sollecitato l’erogazione di maggiori anticipi agli agricoltori e la semplificazione delle procedure per quanto riguardano le domande a superficie, le misure strutturali del Psr, il riconoscimento dello stato di calamità con il superamento del “de minimis” (contributi concedibili senza violare le disposizioni Ue sugli aiuti di Stato): la richiesta è quella di poter arrivare a 100 mila euro per il settore primario.

http://www.regione.marche.it/News-ed-Eventi/Post/61001

http://www.regione.marche.it/Portals/0/Salute/Coronavirus/Regione%20Marche_Ordinanza%20COVID_19_n%2014%20del%2025%20marzo%202020-signed.pdf

http://www.regione.marche.it/portals/0/Salute/CORONAVIRUS/GORESarancio25032020_18.pdf

http://www.regione.marche.it/Portals/0/Salute/Coronavirus/Regione%20Marche_Ordinanza%20COVID_19_n%2015%20del%2025%20marzo%202020-signed.pdf

Comune di Arcevia, [24.03.20 17:00]
COMUNICAZIONE ATA RIFIUTI
Emergenza COVID-19: Ordinanza Presidente Regione Marche n. 13 del 21/03/2020. Modalità di raccolta dei rifiuti invariate. Raccolte dedicate per i soggetti positivi al Covid-19 o sottoposti a quarantena obbligatoria.Comune di Arcevia, [24.03.20 17:00]


COMUNICAZIONE ATA RIFIUTI
Emergenza COVID-19: Ordinanza Presidente Regione Marche n. 13 del 21/03/2020. Modalità di raccolta dei rifiuti invariate. Raccolte dedicate per i soggetti positivi al Covid-19 o sottoposti a quarantena obbligatoria.

L'Ordinanza stabilisce che, nel nostro territorio, la raccolta differenziata dei rifiuti prosegue regolarmente, secondo il calendario e le modalità consuetamente in vigore e, ovviamente, resterà valido l’obbligo della raccolta differenziata. A scopo cautelativo, solo in questa fase di lotta al contagio, fazzoletti o rotoli di carta, mascherine e guanti eventualmente utilizzati, dovranno essere smaltiti nei rifiuti indifferenziati.
L’unica variazione al sevizio riguarda i soggetti risultati positivi al tampone per COVID-19 o sottoposti al provvedimento di quarantena obbligatoria, per i quali sarà organizzato un servizio di raccolta dei rifiuti dedicato. Tali utenze saranno contattate dal proprio gestore del servizio rifiuti prima dell’avvio della raccolta loro destinata che è in fase di definizione.

 

COMUNICATO DEL SINDACO

 

Richiamo ancora una volta l’attenzione di tutta la nostra comunità sulla necessità di rispettare con rigore le regole che ci sono state impartite a livello centrale. In particolare sento il dovere di rimarcare la vostra attenzione sul fatto che non è permessa l’uscita dai confini comunali se non per comprovati motivi (lavorativi e di salute). Nell’ambito del comune oltre ai motivi suddetti è permesso muoversi per fare la spesa. Per evitare l’affollamento dei negozi e/o delle zone limitrofe, è fortemente consigliato di organizzarsi ed evitare di fare la spesa più volte al giorno. Si ricorda che è attivo il servizio della Protezione Civile Comunale che consegna la spesa su richiesta a domicilio. Invito, infine, la cittadinanza a segnalare alla Protezione Civile e/o ai servizi comunali eventuali casi di persone che hanno necessità di aiuto per l’approvvigionamento dei beni di prima necessità. Capisco che tutte queste restrizioni alla nostra libertà di movimento possano essere gravose, ma solo praticando il distanziamento sociale possiamo tutti insieme contribuire alla soluzione della pandemia.
Cordialmente Dario Perticaroli

 

PROTEZIONE CIVILE ARCEVIA


Arceviaweb Comune di Arcevia Cari cittadini,
in questo clima di assoluta emergenza i Decreti e le Ordinanze ministeriali non possono assolutamente essere riadattati dai singoli Comuni in base alle singole esigenze.
Siamo tutti consapevoli della nostra realtà geografica, ma l'invito è proprio quello di rimanere uniti come comunità e rispettosi delle regole comuni affinché l'emergenza possa placarsi. Ancora una volta ribadiamo che, fin dalle prime ore dell'Ordinanza che delimitava zona rossa l'intera Nazione, sono stati attivati Servizi di spesa a domicilio per alimenti e medicinali. Tali servizi sono validi per TUTTO il nostro territorio qualora i cattidini siano impossibilitati a raggiungere i punti vendita.
PROTEZIONE CIVILE ARCEVIA

presidente

Il documento appena pubblicato chiarisce la problematica degli spostamenti. Da leggere con attenzione. Comunque si raccomanda la massima cautela negli spostamenti.

presidente

 

Lunedì 09 Marzo 2020 09:14

RACCOMANDAZIONE DEL SINDACO:
Tutti coloro che sono rientrati o che stanno rientrando nel Comune di Arcevia dalle ZONE ROSSE per contagio da Coronavirus Covid - 19 (così come dichiarate dal DPCM di oggi 08.03.2020, Presidente Giuseppe Conte) sono tenuti ad avvisare gli Uffici competenti al n° 800936677 (attivo dalle 8 alle 20) e il medico di famiglia per attivare, se necessario, i dovuti Protocolli Sanitari atti a limitare il rischio di contagio. Nell'attesa si evitino contatti sociali anche con i familiari. Seguire le norme di prevenzione è fondamentale per rallentare il più possibile l'epidemia. Adottare i comportamenti consigliati e rispettare le regole è un dovere nei confronti della comunità che ci aiuterà a rientrare al più presto nella normalità.


Il Sindaco

Dott. Dario Perticaroli

 

 

 

Cosa dicono oggi i numeri

Il rialzo dei numeri del 26 marzo si inquadra comunque all’interno di un canale discendente dell’epidemia. La curva dei contagi totali giorno su giorno passa al +8,2% dal 7,5%, con 80.539 casi totali, 62.013 infezioni in corso, 8.165 decessi e 10.361 guarigioni. L’incremento a livello nazionale risente in particolare del dato della Lombardia: +7,8% la curva dei contagi totali contro il +5,3% del 25 marzo, con 2.442 nuovi positivi che da soli incidono per oltre il 50% del dato complessivo italiano. Peraltro i soggetti positivi in crescita potrebbero essere dovuti a un maggior numero di tamponi testati dai laboratori, quasi 37mila a livello nazionale, dato giornaliero più alto da inizio epidemia. Sono 3.612 i pazienti ricoverati in terapia intensiva, contro i 3.489 del 25 marzo. 
Questo sito utilizza cookie per saperne di più leggi qui. Si informa che la prosecuzione della navigazione mediante accesso ad altra area del sito o selezione di un elemento dello stesso comporta la prestazione del consenso all’uso dei cookie. Per avere maggiori informazioni sui Cookies e su come cancellarli,