Italian (Italy)Deutsch (DE-CH-AT)English (United Kingdom)French (Fr)

La Festa del Pane

 

 

 

Castiglioni Castello dell' XI - XII secolo immerso nelle dolci colline tipicamente marchiggiane a circa 30 km dalla costa, vanta una ristrutturazione minuziosa e degna di essere apprezzata. Quasi tutto di pietra offre uno spettacolo d'altri tempi e i tanti fiori ad ogni angolo e via del borgo lo rendono accogliente ed armonioso.

In una cornice piena di fascino si può ammirare un vecchio forno a legna pubblico rimasto attivo fino agli anni cinquanta.

Le donne ogni otto giorno facevano il pane e chiamate dal fornaio andavano con la tavola del pane sulla testa per farlo cuocere. Era il pane di casa nostra, fragrante, dal profumo e dal sapore d'altri tempi.

Quest'anno dopo più di mezzo secolo per la prima volta proviamo a rifarlo, a ritornare indietro nella memoria, a rivivere le emozioni di una volta.

La domenica 8 Settembre sarà tutta dedicata a questo evento che definirei quasi storico e nel pomeriggio alle ore 17:00 in un vecchio mulino adiacente al centro storico verrà dimostrato a tutti come si faceva il pane una volta con il lievito madre, nelle vecchie madie e in un ambiente curato e adatto all'occasione.

 

Dal vecchio mulino ... al vecchio forno rievocazione storica del  pane di casa nostra negli anni cinquanta. Dentro il borgo verrà creato un percorso enogastronomico; le varie specialità del luogo verrano gustate con il pane di casa nostra, un pane speciale e direi antico.

Una giornata caratteristica, in un borgo altrettanto caratteristico e un pane fuori dal comune.

 

Nadia Mariotti

 

Lista2_Luca_Gulioni

Intervista con il nostro Consigliere arceviese di Castiglioni

 

 

LUCA GIULIONI

 

Imprenditore agricolo, nato l'11 settembre 1968

Residente in frazione Castiglioni 11, 60011 Arcevia (AN)

Cell: 338 774 6046

 

 

 

 

 

 

Nel giorno del suo quarantaseiesimo compleanno abbiamo incontrato Luca per sapere qualcosa sulla sua nuova attività all'interno del Consiglio comunale di Arcevia, eletto il 25 Maggio 2014.


Tra i suoi incarichi principali è d'obbligo annoverare l'importante delega alle Politiche agricole, un settore nel quale ha molta esperienza. Luca riveste inoltre il ruolo di Presidente del Bilancio.

Dal 25 maggio collabora con il Sindaco, la cittadina di Arcevia, la CIA e Coldiretti, nonché in ambito regionale, per regolamentare la situazione dei cinghiali. Questi ultimi stanno infatti aumentando a dismisura; l'obiettivo è trovare un accordo condiviso con la Provincia e la Regione.

Luca si occupa anche del problema dei diserbanti irrorati lungo le strade del Comune. Come primo passo è già stato deciso di non spruzzare la maggior parte dei bordi, in quanto si tende sempre più a ricorrere solo e unicamente allo sfalcio per eliminare le piante troppo cresciute. In ogni caso, si sta pensando a una soluzione che contempli anche la partecipazione dei proprietari dei terreni adiacenti alle strade. Le modalità di tale progetto, che prevedono anche un compenso per chi vi aderirà, non sono ancora state determinate.


Luca è Vice-Presidente del settore scolastico, più precisamente dell'istruzione primaria, secondaria e superiore. Partecipa ai lavori del Consiglio d'Istituto una volta al mese, e nello specifico si occupa della gestione e dell'investimento dei fondi monetari. Le tre municipalità di Arcevia, Serra de' Conti e Montecarotto collaborano per raggiungere un comune obiettivo per il futuro: inserire le più moderne attrezzature telematiche all'interno delle scuole, e permettere così agli studenti di affacciarsi in maniera efficace sul mercato del lavoro, al giorno d'oggi in continua evoluzione.

 

 


Inoltre Luca partecipa al Consiglio per i Lavori Pubblici.

Si prenda come esempio il sistema della raccolta differenziata; al momento la popolazione di Arcevia riesce a differenziare ben il 65% dei rifiuti, il che rappresenta un considerevole successo, davvero degno di lode. Grazie a questo risultato l'azienda RIECO può ottenere buoni profitti, mentre per noi con il tempo si potrebbero diminuire le tasse relative alla spazzatura. Per arrivare a ciò è però necessario ottimizzare il sistema, e in tale direzione si stanno dirigendo due progetti attualmente in corso di realizzazione:

Quelli che hanno la possibilità di ridurre in composto i loro rifiuti organici sul loro territorio riceveranno una riduzione dei costi forse di ca. 10%.

Per i turisti che possiedono un'abitazione nel Comune e trascorrono solo le ferie nel paese si pensa di ridurre notevolmente i costi; inoltre le frazioni gli potrebbero offrire infatti la possibilità di smaltire i residui dell' ultimo giorno del loro soggiorno. A Castiglioni, per esempio, è l'Associazione Sportiva che mette a disposizione i grandi bidoni dell'ex Molino per gli ospiti all'ultimo giorno delle loro ferie.

Se qualcuno di Castiglioni avesse un problema relativo ai settori di cui si occupa Luca, può senz'altro rivolgersi a lui per ricevere consigli e informazioni.

Ci Raccomanda l'utilizzo del nuovo Barbecue Comunale sul Monte della Croce. Fino ad ora ne è stato fatto un uso molto intenso, e a ragione: l'attrezzatura è ottima, esiste la possibilità di usare acqua corrente, e si gode di una vista impareggiabile.


A Luca Giulioni rivolgiamo infine l'auspicio di trovare dentro di sé tanta pazienza e tanta forza, qualità necessarie per arrivare sempre alle migliori soluzioni dei problemi e delle tematiche del Comune e dei suoi abitanti.

In bocca al lupo!


Erika e Kurt Luks, Castiglioni


 

Quando arrivano gli affreschi a Santa Maria della Piana?
affresch1 affreschi3_crop

 
Castiglioni: borgo Medioevale da scoprire

 

Castiglioni è un antico castello immerso nelle dolci colline marchigiane a circa 30 km dalla costa.. Quasi tutto di pietra colpisce per la sua luce, sobrietà ed eleganza. Le piccole vie ornate ed arricchite da cascate di fiori conferiscono al borgo un volto gentile e pieno di grazia.

Scorci suggestivi e caratteristici immersi nel silenzio invitano a soffermarsi e godere del colore e del calore delle vecchie pietre.

Dalle mura castellane si può ammirare un paesaggio invidiabile, non comune, dai diversi colori e profumi che cambiano a secondo delle stagioni.

L'armonia è l'elemento principale del borgo e del paesaggio in un contesto dove la natura e la mano dell'uomo si sono unite creando uno scenario d'altri tempi

La chiesa parrocchiale è arricchita all'interno da una tela di Ercole Ramazzani "La Madonna del Rosario" del 1509 e da un crocifisso ligneo nell'altare maggiore del 1400.

Non molto distante dal borgo esiste una chiesa romanica da poco restaurata e riaperta al culto e al pubblico.

Castiglioni attende tanti turisti per mostrare la sua bellezza, la sua ospitalità e genialità. Tre nomi per classificare il borgo:

UNO FRA I MIGLIORI DELL:E MARCHE.

Nadia Mariotti

Home